LA STRISCIA ROSA

Laura NaselliArticoli, RiflessioniLascia un Commento

La storia dell’uomo ha conosciuto moltissime migrazioni, alcune di queste sono state scelte deliberatamente: ci si può spostare alla ricerca di terre fertili, corsi d’acqua; talvolta si è spinti da cambiamenti climatici, epidemie, dalla voglia di esplorare mondi nuovi o di conquistare e sottomettere altri popoli. Ma è anche successo che altri abbiano deciso per una comunità, che abbiano creato … Leggi il resto

Quanto Amore per il tuo Maestro? Tutto il Vuoto del Silenzio.

Camilla ViscusiArticoli, Crescita personale, RiflessioniLascia un Commento

Se non ti è mai sfuggito l’istinto di uccidere il tuo Maestro, probabilmente tu stai imparando ma non stai conoscendo niente. La conoscenza buca la pelle, risale le discese del sangue, sposta i muscoli e si lega alle ossa. Vorrai farle spazio? No. Tu farai spazio alla nozione, all’informazione, al sentimento appreso, al sentire pensato ma non alla conoscenza. Occorre … Leggi il resto

Nel Nome del Padre. Nel Nome della Madre

Camilla ViscusiArticoli, Energia maschile e femminile, RiflessioniLascia un Commento

Una donna incinta riceve l’energia creatrice della terra e del sole, guardarla è godere di tutti i più grandi spettacoli che la natura inventa sopra il margine dei propri confini. Illusoriamente limiti più verosimilmente soglie. Un donna incita è una soglia nella sua manifestazione più vicina e reale, il punto di incontro di due mondi, la sala da ballo degli … Leggi il resto

Decluttering in casa e nella mente

federica cavaglianoArticoli, Riflessioni1 Commento

Che cos’è il decluttering? Decluttering è un termine inglese che significa: “fare spazio”. Questa tecnica viene applicata soprattutto in casa ma se ci pensate bene, può essere applicata anche alla nostra vita ed i benefici per la nostra mente e per la nostra salute saranno molteplici. Io lo sto facendo! Durante la chemioterapia non avevo né le forze né la … Leggi il resto

Fiducia: l’onestà violata

donato torreggianiArticoli, RiflessioniLascia un Commento

di Donato Torreggiani Istrutt. SHAKTI asd Questa è una delle cose più tristi del nostro tempo.. Certo che la mia sia un’esperienza condivisa, molto spesso mi accorgo nelle persone che incontro, che il mio cercare di essere onesto e spontaneo, al contrario di ciò che ci si può aspettare, in loro scaturisce soprattutto un senso di diffidenza nei miei confronti. … Leggi il resto

Del lavoro e altri demoni 6

Laura NaselliArticoli, RaccontiLascia un Commento

Che Isabella avesse la lingua lunga lo sapevano pure le mattonelle del corridoio, che non si sapesse fare gli affari propri era altrettanto risaputo, che amasse spiare i comportamenti altrui guardando in tralice la gente con i suoi occhietti furbi e sottolineati da un eyeliner esagerato era anche questo patrimonio comune ma che si potesse innamorare di Walter… quello no, … Leggi il resto

Il romanzo della PNEI, di Paolo Lissoni – recensione di Laura Naselli

Laura NaselliArticoli, RecensioniLascia un Commento

Il testo del prof. Lissoni si pone nella via di mezzo tra letteratura scientifica e divulgativa, una via perigliosa perché si rischia di scoraggiare i non addetti ai lavori e di infastidire coloro che si ritengono o che sono esperti. Paolo Lissoni si può considerare il Maestro della PNEI acronimo che (cito) è “la disciplina medica che studia la mediazione … Leggi il resto

Ho fatto un dolce

Stelio ZaganelliArticoli, RiflessioniLascia un Commento

Novello Ulisse culinario, ho fatto un dolce. Con la cioccolata! Tantissimi pezzi. Al latte, fondente, con le nocciole. E pensavo mentre cuoceva a quanto mi sarei sentito felice, a come avrei sentito la farina di cocco che si sposa con quei tocchi semi fonduti dentro al palato e a come avrei percepito la gioia del vivere, del gustare. Poi mi … Leggi il resto

Il barbiere – recensione al libro di Claudio Proietti

Anna ScelzoArticoli, RecensioniLascia un Commento

“Esistono mani fatate che possono diventare ‘fatali’”, scrive Alda Merini in “La Vita Facile”. Sembra che queste parole siano state scritte per chi, come il barbiere, protagonista del bel racconto di Claudio Proietti, delle sue mani abbia fatto un ponte di passaggio, un luogo di incontro, crocevia di vite e destini che “fatalmente” si ritrovano proprio grazie ad esse, al … Leggi il resto