Il tocco degli angeli

Adriana SarnoArticoli, RecensioniLascia un Commento

Nel 1943, alla vigilia del coinvolgimento dell’Ungheria nella guerra, i quattro decidono di trasferirsi da Budapest in un piccolo villaggio per vivere una vita più essenziale, uniti da un forte anelito spirituale. Un giorno, il gruppo decide di mettere per iscritto le proprie ri­flessioni personali e, improvvisamente, Hanna inizia a pronunciare in piena coscienza parole che non vengono da lei.
Da quel momento, per 17 mesi, tramite Hanna si manifesteranno energie di Luce, che i quattro amici chiamano “Angeli” o “Maestri”. Attraverso le loro parole si rivelerà il senso di una nuova vita di integrazione e unione di tutti gli aspetti dell’Essere, in cui il compito dell’uomo è superare la spaccatura tra spirito e materia e unire cielo e terra.

La bellezza salverà l’umanità?

Marina MagroArticoli, RaccontiLascia un Commento

Non possiamo considerare la bellezza come fosse indipendente dalle cose attorno a noi, perché la bellezza non è solo un fattore estetico, ma una dolce armoniosa nota che arriva al nostro cuore. Il senso del bello ispira il processo d’espansione della nostra coscienza ma, fintanto che il potere di comprensione sarà limitato, rimarrà la divisione tra bello e brutto. La … Leggi il resto

Il viaggio dell’anima spinge all’azione

Marina MagroArticoli, RaccontiLascia un Commento

Le lunghe passeggiate sulla spiaggia deserta in riva all’oceano, la gioia della luce abbacinante del sole, la gioia del vento libero che mi trapassa rendendo la mia mente fresca e leggera, si fonde con la gioia della vita in un’unica armonia, sia nel mio mondo interiore che in quello esteriore. Così la comprensione dell’Infinito è legata al mondo dell’attività, la … Leggi il resto

Nati liberi

Marina MagroArticoli, RaccontiLascia un Commento

Se ne stava seduto sopra un cuscino a gambe incrociate dentro il suo kurta-pajama bianco e giallo, gli occhi vivaci e acquosi e quel sorriso bianco ottico così contrastante sulla pelle color cuoio, aspettando il nostro silenzio, poi inizia col raccontarci una storia: «C’era un uomo che abitava in un villaggio dell’India, aveva un campo di banani che coltivava con … Leggi il resto

Torneremo a danzare insieme la vita

Marina MagroArticoli, RaccontiLascia un Commento

Sbircio verso la finestra della camera e cogliendo le prime luci del nuovo giorno penso a quanto bello sarebbe avvolgersi in un abbraccio caldo e morbido. “Dai, vieni che ti prendo!” Aspettavo un po’ china mio figlio, bambino che correva verso di me per lanciarsi tra le mie braccia aperte, pronte a sorreggerlo, lo prendevo al volo e roteando felici … Leggi il resto

Pueblos blancos andalusi y los bandoleros, tra storia e leggende

Marina MagroArticoli, RaccontiLascia un Commento

Oggi vi voglio raccontare ciò che ho scoperto oltre l’immagine turistica de los pueblos blancos. Tipicamente andalusi sono i pueblos blancos, un richiamo culturale artistico e architettonico particolare che veicola un turismo non ancora di massa e soprattutto spagnolo. In effetti in questi villaggi o piccole città che troviamo da la Sierra Morena, la Serranìa de Ronda e la Sierra … Leggi il resto

Ho fame di Dio

Enrico D'ErricoArticoli, Benessere e SaluteLascia un Commento

Perché siamo diventati così affamati di tutto ciò che possiamo gustare con i cinque sensi? Qual è il vuoto che tentiamo disperatamente di colmare? Naturalmente, giacché la fame che molti avvertono non ha nulla a che vedere con la fame autentica che spinge a consumare il cibo che garantisce la sopravvivenza, la cosa peggiore che si possa fare è proprio … Leggi il resto

E poi ci sono i cieli

Marina MagroArticoli, RaccontiLascia un Commento

Cammino sotto un cielo blu e terso dopo due giorni di estrema variabilità primaverile con forti e improvvisi acquazzoni, oggi il sole e questa luce meravigliosa fa sembrare tutto bello e più leggero. Odo i miei passi sulle pietre antiche dei vicoli e il tic tic tic delle unghie di Freya, la mia perrita de agua, che mi segue. Grazie … Leggi il resto