Le tre ondate di volontari e la Nuova Terra – Dolores Cannon – Recensione

Alessia ChiabottoRecensioniLascia un Commento

Il libro è davvero molto interessante soprattutto per chi è appassionato di extraterrestri e di rapimenti effettuati da questi ultimi.

Tramite la tecnica di ipnosi regressiva, Dolores ebbe moltissime notizie riferite a chi siamo, cosa siamo
venuti a fare sul pianeta Terra, la funzione delle malattie, delle nostre paure, l’origine della nostra
sensazione di non essere a casa. Da qui ne scaturirono delle risposte che ci permettono, oggi, di
approfondire tematiche che altrimenti resterebbero irrisolte. È un sentiero che viene delineato pagina dopo pagina.
Ho notato un parallelismo con altri autori attuali, specialmente francesi, che trattano le stesse tematiche di Dolores e che confermano molte informazioni, per esempio, che non tutti gli alieni sono negativi. Questo è molto importante in quanto le abduzioni aliene vengono sempre viste sotto una chiave negativa. I fratelli del cielo cercano di comunicare con noi, talvolta anche tramite prelevamenti e spesso restiamo confusi poiché siamo incapaci di decifrare i messaggi e centrare la nostra missione, la nostra venuta. Ecco che le ipnosi spesso possono aiutarci a comprendere alcune difficoltà di questa vita, comprese le tensioni interne che non riusciamo a risolvere. Inoltre, ci aiutano a comprendere parte del funzionamento di questo mondo.
La verità, infatti, sta quasi sempre nel mezzo. Ovvero ci sono sia extraterrestri buoni che cattivi, ma questa
suddivisione è ancora parziale, poiché l’ombra fa il gioco della luce, ovvero l’ombra ci serve per diventare i
ricercatori della luce che dimora non solo in noi, ma che irradia ovunque in questo stupendo mondo.
Dolores è un faro, un’anima stupenda che si è messa al servizio dell’umanità per aiutarla a comprendersi e
a lasciare tutto ciò che di negativo la circonda. Il mondo appare bello o brutto a seconda dello sguardo che utilizziamo, a seconda dei filtri che ci hanno insegnato ad usare.

Dolores ci toglie i filtri e ci permette di riflettere su tante tematiche. I ricercatori della verità non si fermeranno a questo libro denso di spunti di riflessione, ma metteranno a confronto altre verità per conoscere tutte le sfaccettature riferite a chi siamo e da dove proveniamo.
La creazione dell’umanità (sia essa artificiale che naturale) è una grandiosa opportunità per permettere alla nostra Luce Interiore di manifestarsi e di interagire con tutto ciò che la circonda.
Bisogna essere veramente ben strutturati energeticamente per calarsi dentro un corpo in questo mondo e
in questo periodo storico e Dolores ci permette di comprendere perché alcuni di noi hanno preso questa
decisione.

La positività della scrittrice verso il fenomeno alieno traspare in ogni ipnosi, anche se nell’analisi delle
stesse con occhio critico, mi è parso di notare, in alcune, la descrizione di reincarnazioni forzate per l’anima o di un’abduzione con connotazione negativa o almeno non limpida. Tutto questo ci fa comprendere come non sia semplice interpretare i messaggi che la Coscienza svela. Inoltre, a fronte delle informazioni fuorvianti che gli alieni negativi ci fanno giungere, è importante avere una visione attenta e imparziale del fenomeno.
Ciò non toglie che questo libro sia un importante tassello per comprendere la realtà nella quale viviamo e
del perché troviamo molti ostacoli nella realizzazione della nostra nascita.

È ormai accertato che non siamo gli unici abitanti di questo universo e che sulla Terra oltre alle razze umane coesistono razze aliene più o meno camuffate e con livelli vibratori differenti dai nostri. Abbiamo
testimonianze sconcertanti di militari o di ipnosi molto recenti rispetto a quelle di Dolores che ci descrivono un panorama a tinte fosche, fatto di sottomissione degli umani a tutti i livelli della nostra esistenza, compresa quella ultraterrena. Qui entrano in gioco le ondate di volontari che incarnandosi cercano di cambiare le vibrazioni su questo pianeta martoriato, contrastando le forze oscure che sono sempre pronte a gestire l’umano come se fosse un gregge.

La forza delle reincarnazioni viene descritta nei minimi particolari da Dolores, dove ad una mente senza meta e ad un emozionale disequilibrato si contrappone la Coscienza che con termini chiari definisce l’obiettivo della nostra reincarnazione. Come hacker di questo sistema, arriviamo sulla Terra con un bagaglio immenso di esperienza ma con l’oblio di tutto ciò che è stato prima della nostra nascita. Qui il nostro gioco si complica poiché il cammino per il ricordo di sé è spesso in salita, legato ad esperienze di profondo dolore per risvegliare l’anima e permettere alla Coscienza di realizzare la missione per cui è venuta. Non tutte le anime incarnate con il compito di risvegliare gli umani ed aiutare il
pianeta a procedere nella sua crescita vibrazionale, riusciranno nell’impresa. Si spera che la quantità di
esseri, arrivati a più riprese, garantiscano un numero di successi sufficiente affinché il piano per il cambio
vibrazionale non sia troppo duro per la vita terrestre.

È interessante constatare come Dolores avesse il compito, in questa vita, di fare ipnosi solo ad una certa
categoria di persone, ecco perché la positività dei suoi riscontri. Altri ipnoterapeuti, al contrario, hanno il
compito di far fuoriuscire tutta la crudeltà delle abduzioni aliene.
Ogni singola ipnosi ci regala delle perle di sapere, di conoscenza che non è appannaggio per la maggioranza delle persone. Ci fa comprendere che le piccole problematiche terresti in confronto a chi siamo, diventano volatili, fasulle, poiché create da un mondo che stritola la nostra Essenza se non attuiamo comportamenti adeguati. Ed allora, una volta compreso chi siamo veramente e come funziona il gioco, diventiamo consapevoli di quanto tempo inutile dedichiamo ad attività che non ci riconnettono alla Fonte. Qui entrano in gioco i fratelli del cielo, che con costanza ci aiutano in svariati modi.
Vengono in nostro soccorso quando attuiamo comportamenti sconsiderati nella materia, mettendo in crisi il nostro apparato psicofisico. Sanno e ci fanno comprendere che siamo importantissimi e che ognuno di noi non verrà mai abbandonato. Tutto ciò che ci allontana da loro è creato artificialmente dall’altra schiera aliena, che con costanza ci fabbrica ostacoli e deviazioni affinché falliamo nella nostra introspezione.

Tutto questo e molto di più, Dolores ce lo spiega e ci libera dai concetti karmici di dolore ed espiazione,
poiché essendo i creatori dell’universo, possiamo decidere di cambiare la nostra creazione ed invertire la
rotta di questo pianeta. Con forza molti esseri stellari sono al lavoro, pronti ad affiancarci e a trascinarci
dentro un vortice di positività dove incontriamo la nostra vera essenza. Il loro sostegno vibrazionale
influenza le coscienze degli incarnati sulla Terra. Sono consapevoli dell’impossibilità di manifestarsi
fisicamente per il rischio di terrorizzare gli umani ancora dormienti.
Ed infine, nel libro viene trattato l’argomento del passaggio alla Nuova Terra, portatrice di nuove vibrazioni.
Attraverso le ipnosi ci vengono date delle linee guida, confermate da altri ricercatori del nostro periodo
storico.
È un travaglio che potrà essere più o meno distruttivo a seconda del nostro livello coscienziale. Qui entra in gioco chi siamo ed il lavoro per sviluppare la nostra Essenza che dovrà trasparire dal corpo fisico portando cambiamenti non solo alla nostra quotidianità ma anche a tutto ciò che ci circonda.
Noi siamo dentro ad una griglia che ci collega alla Vita, siamo collegati ad esseri di ogni origine e specie.
Quando non ci sentiremo più separati ma uniti, ritorneremo a Casa, ed i nostri fratelli stellari ci potranno
abbracciare e chissà, magari riusciremo a trascinare nella luce anche alcuni esseri dell’ombra, che
torneranno a nutrirsi della musica celestiale prodotta dall’Unione con l’Uno.

Lascia un commento